Principi fondamentali

Principi Fondamentali

I rapporti fra la Fondazione Auxilium, quale Ente erogatore dei servizi ed i cittadini devono essere improntati ai seguenti principi fondamentali, nel rispetto della convenzione stipulata con l’ASP di Trapani:

Eguaglianza

Nell’erogazione dei servizi sanitari deve essere garantita l’eguaglianza di tutti i cittadini utenti: nessuna distinzione può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione e opinioni politiche.

L’eguaglianza va intesa come divieto di ogni ingiustificata discriminazione.

Imparzialità

Il  comportamento del soggetto erogatore di servizi deve essere ispirato a criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità.

Continuità

L’erogazione dei servizi riabilitativi deve essere continua, regolare e senza interruzioni; in caso di irregolare funzionamento, dovuto a cause di forza maggiore, devono essere adottate misure idonee, onde arrecare il minore danno possibile.

Partecipazione

Il  Centro tenderà ad attivare una serie di iniziative atte a favorire l’interazione tra Ente erogatore di servizi ed utenza, sia per tutelare il diritto alla corretta erogazione dei servizi sia per favorire la partecipazione dell’utenza e dei loro familiari alle varie fasi di attuazione degli interventi.

Efficienza ed Efficacia

L’Amministrazione è tenuta ad adottare le misure idonee per garantire che l’erogazione dei servizi sia improntata all’efficienza, in modo da assicurare tutta la possibile soddisfazione dell’utente, con l’impiego di adeguate risorse finanziarie.

 

 

DIRITTI E DOVERI

I Diritti:

L’utente ha diritto di essere assistito con premura ed attenzione, nel rispetto della dignità umana e della propria disabilità:

  • ha diritto ad essere individuato con il proprio nome (nel rispetto della privacy) e non mediante numeri o targhette identificative;
  • ha diritto ad ottenere informazioni relative alle prestazioni che gli vengono erogate (consenso informato);
  • ha diritto ad ottenere dal sanitario che lo cura informazioni complete e comprensibili in merito alla diagnosi clinica, alla diagnosi funzionale, al progetto riabilitativo individuale ed al suo andamento;
  • ha diritto ad essere informato sulle possibilità di indagini e trattamenti alternativi, anche da eseguire in altre strutture;
  • ha diritto a proporre reclami ed essere informato sull’esito degli stessi;
  • ha diritto al rispetto del divieto di fumare;
  • ha diritto ad essere trattato come fruitore di un servizio che gli spetta, senza essere costretto a chiedere favoritismi per ottenere migliori prestazioni;
  • ha diritto al buon funzionamento dei servizi residenziali e territoriali;
  • ha diritto ad un‘obiettiva parità per quanto riguarda differenze di sesso, cultura, condizione economica, età, lingua, nazionalità, religione;
  • ha diritto ad un‘assistenza adeguata;
  • ha diritto alla propria soggettività culturale e psicofisica;
  • ha diritto a ricevere celermente risposte alle proprie richieste;
  • ha diritto a non subire lunghi tempi d’attesa, a meno di cause di forza maggiore, per i ricoveri nel caso cui questi siano programmati.

I Doveri:

I pazienti ed i loro familiari sono invitati:

  • ad avere un comportamento responsabile nel rispetto e nella comprensione degli altri utenti;
  • a collaborare con tutte le figure professionali di riferimento per la buona riuscita delle terapie e delle prestazioni riabilitative erogate;
  • ad informare tempestivamente i sanitari sulla propria intenzione di rinunciare alle cure ed alle prestazioni riabilitative;
  • a rispettare gli arredi che si trovano all‘interno della struttura;
  • a non fumare;
  • a sottoscrivere l’informativa e la relativa autorizzazione al trattamento dei dati personali.

In Evidenza

Modulo di Contatto






Utilizzando questo sito accetti l'utilizzo dei cookies per migliorare l'esperienza degli utenti ed a fini statistici approfondisci